Inventarsi di parlare di poesia: grazie a @stoleggendo

La milanese sui libri non era, né si può dire che sia, un’esperta di poesia. Ma quando l’amico Francesco Musolino, creatore dell’account no-profit @stoleggendo, mi ha proposto di gestire quell’account per ben due settimane, mi son detta oh, qui ci vuole un’idea. Non che non si possa parlare di libri, anche a ruota libera, per due settimane. Ma la poesia è un po’ la cenerentola dei libri. E quindi ho deciso di dedicargli la settimana. Usandola anche come scusa personale per scoprirne qualcosa di più.

Libri di poesia se ne pubblicano e tanti. Alcuni poeti arrivano alla fama, e almeno di nome in tanti li conoscono. Ma è più facile intrattenersi con un romanzo che con una raccolta di poesie.

La poesia è fatta per essere letta ad alta voce, inoltre, secondo me. Io e la ciabattinadx abbiamo quindi scelto una poesia per uno e l’abbiamo letta, ciascuna con il suo stile.

Qui ci sono io, per cominciare

E qui la ciabattinadx

Ed è stata una bella esperienza. Non solo il leggere ad alta voce. Ma soprattutto il cercare delle poesie, o dei brani di poesie, che mi piacessero, che esprimessero qualcosa che volevo dire e che mi corrispondeva. E’ stato facile. I poeti sono un po’ come la musica, sono capaci di arrivarti diritti al cuore. Vanno ringraziati tutti quelli che le poesie le hanno trasferite su internet (oltre agli editori che le hanno pubblicate) e che garantiscono un accesso libero, gratuito ed immediato a folgorazioni, sorrisi, tristezze improvvise, illuminazioni e sensazioni.

Ringrazio anche l’amico Francesco Napoli che, in un’interpretazione molto personale e originale del Je suis Charlie che sta imperversando sui social, mi ha rifornito di libri e poeti del mondo arabo, rinforzando quella tesi così sensata da sembrare banale che sarà solo il dialogo tra le culture, come è stato in passato, a salvarci.

Continuate a seguire @stoleggendo, anche e soprattutto quando non ci sarò più io. Non ve ne pentirete!

 

About these ads

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s