Ti piace vivere leggero?

Quando stavo per apprestarmi a scrivere questo post mi è caduto l’occhio su una notizia pubblicata su ANSA.it: parlava della scoperta da parte di ricercatori dell’Università dei Paesi Baschi di una nuovissima pellicola green per avvolgere alimenti. È biodegradabile al 100% e deriva dai crostacei, e potrebbe aiutare in futuro a ridurre sensibilmente i rifiuti di plastica!

Neanche a farlo apposta, oggi avevo proprio voglia di parlarvi di una tendenza molto interessante e soprattutto capace di alleggerire parecchio la nostra vita rispetto a un oneroso problema (tanti se ne lagnano in città anche per questioni relative alle tasse “salate”): la riduzione dei rifiuti. C’è un ente di ricerca ambientale, Ecologos, che ha pensato di minimizzare sì i rifiuti, ma non quando sono già stati prodotti, bensì alla fonte! Questa è l’idea innovativa! In pratica, ha dato vita a un progetto che si è concretizzato in una rete di negozi (molti nella zona di Torino) dove fare la spesa completamente SFUSA. Il Negozio Leggero.

Il Negozio Leggero: qui si vede proprio chiaramente come si può fare la spesa alla spina

Il Negozio Leggero: qui si vede proprio chiaramente come si può fare la spesa alla spina

A Milano per ora c’è un solo punto vendita ed è in via Anfossi: ieri mi ha ricevuto Daniela (al Negozio Leggero la vendita è assistita come una volta, da personale, come lei, ben preparato e formato. E gentile!!), con cui ho parlato di questa bella e innovativa esperienza in tema di acquisti. Fare la spesa alla spina, spiega, vuol dire presentarsi con i propri contenitori (o comprarli la prima volta) e poi ricaricarli di vari tipi di prodotti, dal vino e dalla birra alla pasta e al riso, dai detersivi ai cosmetici, dalle spezie ai legumi, ai thé, alle zuppe… Ci sono più di 500 prodotti nudi, o per meglio dire “disimballati”, tutti molto selezionati in tema di filiera corta e di qualità.

Ecco alcuni dei prodotti che si vendono sfusi

Ecco alcuni dei prodotti che si vendono sfusi

Certo, io sono una pubblicitaria e i packaging li ho sempre studiati, anzi, sono io la prima a farmi allettare da una bella confezione. Ma quest’idea così forte e intelligente nei contenuti, così leggera nei prezzi (perché non paghi ovviamente brand e imballi) e nell’ecoconcezione, mi piace molto. E l’ho scelta da tempo, acquistando oltre alla spesa, anche originali pacchi dono (in sacchetti di carta leggerissimi!)

E c'è anche l'ecocosmesi proposta con prodotti... "nudi"!

E c’è anche l’ecocosmesi proposta con prodotti… “nudi”!

In più vorrei aggiungere un’annotazione che si inserisce al meglio nella nostra rubrica “Milano by Morning”: un gustoso appuntamento, qui, attende ogni mattina i milanesi alle ore 11. Il Panificio Grazioli, un produttore del Parco Agricolo Sud, consegna i suoi diversi, buonissimi e supernaturali tipi di pane a base di lievito madre e farine biologiche, macinate a pietra. Ieri ho comprato il “Pane Rubato”, ma c’è anche quello al Farro, ai 5 Cereali e persino il Pan Tranvai di cui ci ha parlato poco tempo fa il nostro Errerrearchitetto.

E per la Milano by Morning ecco l'appuntamento quotidiano delle 11 con il pane prodotto con lievito madre e farine macinate a pietra

E per la Milano by Morning ecco l’appuntamento quotidiano delle 11 con il pane prodotto con lievito madre e farine macinate a pietra del Panificio Grazioli

Daniela poi mi ha raccontato che il Negozio Leggero propone anche dei corsi: a febbraio ci sarà quello sull’ecocosmesi e quello sulla panificazione (io andrò certamente a mettere le mani in pasta!). Infine le ho chiesto se voleva narrarmi qualche aneddoto curioso: tra i moltissimi che le capitano quotidianamente, ha ricordato il cliente che ha chiesto… farina di ghianda di quercia! E non per impastare (che già ci pareva strano), bensì per friggere… E che dire del tipo che le ha chiesto carta igienica sfusa?? Data la “contenuta” richiesta, forse Daniela in questo tempo di gran crisi, è stata tra i pochi a incontrare un vero bisognoso…  di piccolissime pretese.

About these ads

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s