Atti osceni in luogo privato di Marco Missiroli: non l’avrei mai letto se non fosse stato per Francesco Musolino

5964895

La milanese sui libri è una donna fortunata, ormai è il mio incipit. Questa volta la fortuna consiste nell’avere fra gli amici quel Francesco Musolino che ha fondato @stoleggendo e che è un appassionato di libri tanto quanto me. Ha sicuramente un occhio diverso dal mio, perché è un uomo, perché fa il giornalista, perché è più giovane, perché è un altra persona semplicemente.

Ora io dalla copertina questo libro non l’avrei mai comprato. E nemmeno dal titolo. Non che non siano belli o forti. Tutt’altro. Ma non sono attraenti. Non per me.

Però sono una donna fortunata e oltre ad aver adocchiato se non letto molte buone cose su questo libro, tra tutti il pezzo di Antonio D’Orrico (al quale sono riconoscente per diverse recensioni ma soprattutto per la chiacchierata dell’anno scorso con Pierre Lemaitre e per aver diffuso Trollope), ho sentito l’entusiasmo di Francesco Musolino.

E ho deciso di fidarmi.

Ho finito Atti osceni in luogo privato ieri sera che erano quasi le due. Mi ha accompagnato negli ultimi viaggi in treno, la mattina e la sera. L’ho trovato pieno di grazia, a dispetto di quel titolo. Molto poetico, a dispetto di quella copertina. L’ho trovata una storia, di una crescita, di un amore, di una famiglia, di un uomo, così seria e profonda e pura e delicata, che forse aveva bisogno di essere mascherata con quel titolo e con quella copertina. L’ho trovato “compelling”, cosa che di solito si dice dei gialli, dei romanzoni romantici. L’ho trovato proprio bello.

E devo aggiungere che per un lettore/lettrice, le tappe della crescita e della vita che passano attraverso i libri è una bellissima lente da utilizzare per se stessi, per ritrovarsi o confrontarsi o allontanarsi… Per non dire nulla sul frammento di Whitman, che mi fa sempre sempre commuovere.

E sono stata particolarmente contenta. E’ una delle cose grandi dell’amicizia e della lettura, scoprire qualcosa a cui da sola non saresti mai arrivata, oltrepassare il pregiudizio e le remore, entrare in un luogo in cui non ti saresti avventurata e trovare il tesoro che altrimenti avresti perso.

Buon sabato e buona lettura!

 

 

2 thoughts on “Atti osceni in luogo privato di Marco Missiroli: non l’avrei mai letto se non fosse stato per Francesco Musolino

  1. L’ho acquistato ieri e oggi sono quasi al termine.
    È il secondo libro che leggo che venga segnalato da Lei.
    Leggerò i post più vecchi così troverò altre perle.
    Grazie Simonetta

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s